La residenza flessibile 1/3. Un prototipo

In questi articoli nelle prossime settimane vedremo come una progettazione attenta consenta di realizzare fino a 9 case in una!

In un' epoca di incertezza, dove i giovani non riescono a programmare il futuro con troppo anticipo, pensare a una casa che sia in grado di evolversi per assecondare i cambiamenti di vita e prospettiva senza generare costi eccessivi, può rappresentare una marcia in più. Programmare in anticipo le ristrutturazioni e le modifiche dell’alloggio, per risparmiare sui costi, si può!

Pensiamo a una vicenda familiare estremamente verosimile, come la seguente.
Luca ed Elisa, due giovani di 32 e 29 anni, decidono di costruire la loro prima casa. Lei è part time, lui un Partita Iva.
Le finanze non sono poi così floride, e il futuro è incerto. Quindi i due optano forzatamente per una casa modesta. Ma se dovesse nascere un figlio fra una decina di anni? saranno costretti a vendere la casa costata tanti sacrifici per prenderne una più grande? saranno costretti a ristrutturarla?

In questa casa prototipo, siamo partiti dalla modulazione di una griglia su cui sono stati impiantati i locali della casa: un soggiorno-pranzo, le camere e i servizi. La casa di partenza è pensata per 2 persone.

Gli impianti e i servizi sono stati posizionati in modo strategico così che in caso di ristrutturazione o modifica successiva si possa intervenire facilmente senza stravolgimenti e quindi senza costi eccessivi.

La casa originale

Si sono studiate 3 flessibilità declinate in altrettante variazioni dell'alloggio. La base di partenza è sempre identica.

1) La flessibilità di grado 1: l' interscambio.

La prima flessibilità riguarda la possibilità di interscambiare la stanze fra loro senza toccare l'apparato impiantistico.
Il primo grado di flessibilità comporta quindi pochissimi interventi ed è la flessibilità meno invasiva e, in genere, quella più facilmente attuabile.

In questa prima variante infatti, si dimostra come l'impostazione della casa permetta un domani di scambiare agevolmente il soggiorno con la camera da letto.

FL01a

Nella seconda e terza variante, la zona giorno diventa un open space, centrale nella seconda variante e laterale nella terza. Il tutto rimuovendo semplicemente alcune tramezze in cartongesso.

FL01b

FL01c

Nei prossimi articoli vedremo come la stessa casa di partenza potrà subire trasformazioni molto più radicali, arrivando addirittura a consentire di ospitare 4 persone.

Arch. Nicola Piacentini

Torna al blog

Altri spunti interessanti.

Montericco: idee su balza

06.07.2020

La residenza flessibile 3/3. Un prototipo

08.06.2020

La residenza flessibile 2/3. Un prototipo

01.06.2020

Questo sito utilizza cookie tecnici per una migliore esperienza e avere statistiche sull’uso. Per saperne di più o negare il consenso Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi