Su Luis Barragan

"Any work of architecture which does not express serenity is a mistake". L. Barragan

Avventurarsi alla scoperta dell'opera di Barragan è avventurarsi all'interno del proprio essere.
L'architettura di Luis Barragan può essere interpretata come il più meraviglioso esempio di "Elogio alla Lentezza" che l'arte e l'architettura contemporanea ci hanno regalato.
In questo momento difficile, l'architetto messicano è il più appropriato per farci riflettere sul significato dell'intimità, del silenzio, dell'ozio.

Corridoio di connessione fra la zona cucina e la piscina della sala da pranzo in Casa Gilardi

Le sue opere sono intrise di un significato profondo, lontano da qualsiasi tipo di astrazione perchè portatrici di significato tangibile, percepibile, concreto.
Attraverso l'utilizzo del colore e dei piani, che Barragan utilizza come schermi sui quali scorre il delicato equilibrio tra Uomo e Natura, i suoi spazi sono resi vibranti e intrisi di un significato religioso e mistico che tocca l'anima.

Piscina della sala da pranzo in Casa Gilardi

Il piano, il muro, viene visto come un limite: fra la condizione caotica e paccaminosa dell'uomo e la natura, manifestazione pura e incontaminata del volere di Dio.
I suoi spazi, i suoi giardini, presentano quindi una forte valenza contemplativa che spinge l'uomo alla ricerca della propria gioia di vivere, spazi della redenzione che l'architetto riteneva risiedere nell'ozio, nel silenzio intimo dove finalmente l'uomo poteva isolarsi dalla velocità e dalla caoticità del mondo contemporaneo.

Cappella di Tlalpan, scorcio interno

Le sue case godevano di una straordinaria doppia tensione: da un lato la forte assialià che catapultava i flussi all'esterno, dall'altra la fortissima introversione generata dalla conformazione degli spazi aperti, i patii.

La sua architettura è dotata di una fortissima sensualità dovuta ad una calibrazione forsennata della luce che, assieme all'utilizzo calibrato e raffinato del colore, dona alle sue opere un'atmosfera sensuale ma estremamente concreta.
La volontà di Barragan, era protrarre all'infinito la sensualità e l'esplosione di colori che il mondo e la natura dona all'uomo. La bellezza risiede nella natura.

Casa per Folke Egerstrom, vedute del laghetto dei cavalli

"I muri creano silenzio", amava affermare, perchè isolano lo spazio che accoglie i ricordi e predispongono i luoghi per l'attesa. Ed è in quest'attesa, che si manifesta il significato della sua opera: Barragan ci offre un valore ormai perduto, il valore della sospensione.
Un'architettura che si offre all'esperienza dell'incontro, della chance, del caso.

Cappella di Tlalpan

In un periodo dove la solitudine è amaramente compagna, riflettere sull'opera di Barragan e sul suo significato, può avere la straordinaria capacità di alleggerirci l'anima.

Arch. Nicola Piacentini

Torna al blog

Altri spunti interessanti.

Su Alvar Aalto

15.10.2020

Su Ricardo Bak Gordon

15.09.2020

Su Alejandro Aravena

15.07.2020

Questo sito utilizza cookie tecnici per una migliore esperienza e avere statistiche sull’uso. Per saperne di più o negare il consenso Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi